Crovetti Claudio Serramenti
chi siamoprodottinovitÓcertificazionigallerynormativedove siamocontatti

 PRODOTTI->PORTE E FINESTRE A BATTENTE-> DOMAL


DOMAL TOP TB 65


DESCRIZIONE TECNICA DEL SISTEMA


Profilati estrusi in lega: EN AW-6060 secondo norma EN573/3 
Trattamento termico: T6 secondo norma EN 515 
Tolleranze dimensionali e spessori: EN 12020/2 
Tipo di tenuta aria-acqua: Guarnizione centrale ( giunto aperto ) 
Bloccaggio del vetro con fermavetro a scatto o con clips per fermavetri arrotondati 
DIMENSIONI DI BASE 
Telaio fisso profondità : 65 / 74.5 mm 
Telaio mobile profondità : 74.5 mm 
Altezza aletta sede del vetro: 20 mm (altezza netta) 
Sovrapposizione al muro dei telai fissi: 22.5 mm 
Spazio per vetro o pannello: variabile fino a 60 mm a secondo del fermavetro impiegato 
Spazio per inserimento accessori: come da camera europea. 
Impiego: 
I profilati a catalogo consentono la costruzione di finestre ad una, due o tre ante a battente,specchiature fisse, ante a ribalta e vasistas. Le finestre possono essere complanari all’interno e all’esterno e con sormonto all’interno. 
Collaudo presso l’organismo notificato ITC-CNR di Milano 
Dimensioni del campione: Largh. x Altezza 1440x1486mm 
Tenuta all’aria: classe 4 (UNI EN 12207 – UNI EN 1026) 
Tenuta all’acqua: classe E 1500 (UNI EN 12208 – UNI EN 1027) 
Resistenza al carico del vento: classe C 5 (UNI EN 12210 – UNI EN 12211) 
Collaudo presso l’organismo notificato ITC-CNR di Milano 
Dimensioni del campione: Largh. x Altezza 1265.60x1515.60mm 
Valori di isolamento acustico ottenuto secondo la norma UNI EN 140-3 – UNI EN ISO 717-1 
RW (C; Ctr) = 46 (-2;-7) dB [Vetro RW = 47 dB] 
RW (C; Ctr) = 44 (-2;-6) dB [Vetro RW = 43 dB] 
Collaudo presso l’organismo notificato IRcCOS scarl di Milano 
Valore di trasmittanza termica medio ottenuto secondo la norma UNI EN ISO 10077-2 per ogni singola sezione 
N.B.: I certificati dei collaudi sono necessari per la Marcatura CE secondo la norma di prodotto UNI EN 14351-1

DESCRIZIONE CAPITOLATO

FINESTRE:

I serramenti sono realizzati con profilati estrusi in lega di alluminio EN AW 6060 secondo norma EN 573/3. Il telaio fisso ha profondità totale di 55mm e 74.5mm; il telaio mobile, per garantire una maggiore resistenza alla pressione dinamica del vento, ha una profondità di 74.5mm e aletta cingivetro diritta, smussata o stondata. L’aletta di sovrapposizione interna al muro è di 22.5mm ed ha una sede per la guarnizione. I profilati sono di tipo isolato avendo la sagoma composta da due estrusi in alluminio collegati meccanicamente e separati termicamente mediante listelli in materiale plastico che riducono lo scambio termico tra le masse metalliche. L’interruzione del ponte termico è ottenuta dall’interposizione dei listelli separatori composti da poliammide rinforzato con fibra di vetro e caratterizzati da un basso valore di conduttività termica e da guarnizioni in EPDM a doppia densità, la dimensione dei listelli è di 30mm di profondità e il loro bloccaggio è meccanico con rullatura dall’esterno previa zigrinatura delle sedi di alluminio per evitare scorrimenti. 2Il sistema di tenuta all’aria è a giunto aperto con una guarnizione centrale in EPDM inserita nel telaio isso avente ed in appoggio diretto sul piano del profilato mobile. Nella traversa inferiore issa dovranno essere praticate le asole per lo scarico dell’acqua; gli angoli dovranno essere sigillati con mastici per evitare le infiltrazioni di aria e di acqua. Nella traversa inferiore delle ante mobili, nel caso di utilizzo di vetri isolanti, dovranno essere praticati dei fori di aerazione per la zona perimetrale del vetro. Il serramento finito dovrà presentare la superficie esterna piana con fughe di 5mm tra un profilato e l’altro mentre all’interno il piano individuato dalle parti apribili potrà essere complanare o sporgere di 3.5mm rispetto a quello delle parti fisse. I fermavetri saranno installati mediante uno scatto ottenuto per elasticità del materiale e hanno sedi per l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per la serie. Per quanto riguarda la tenuta all’aria (UNI EN 12207), all’acqua (UNI EN 12208) ed al vento (UNI EN 12210) i serramenti dovranno garantire le seguenti classi di tenuta:
Tenuta all’aria =     classe 4
Tenuta all’acqua =   classe E1500
Resitenza ai carichi del vento =  classe C5
Ai fini dell’immissione del prodotto finito sul mercato della Comunità Europea, ogni serramento dovrà essere marcato CE in conformità alla direttiva sui Prodotti da Costruzione 89/106/ CE ed alla relativa norma di prodotto EN 14351-1.

 

DOMAL EXTRATHERMIC 62


DESCRIZIONE CAPITOLATO

FINESTRE:

I serramenti sono realizzati con profilati estrusi in lega di alluminio EN AW 6060. Il telaio fisso ha profondità totale di 55mm e 62mm; il telaio mobile, per garantire una maggiore resistenza alla pressione dinamica del vento, ha una profondità di 62mm e aletta cingivetro diritta, smussata e/o stondata. La larghezza della parete tubolare di contenimento delle squadrette di giunzione è di 18mm, compresi gli spessori delle pareti del profilato, per il telaio fisso e per quello mobile. L’aletta di sovrapposizione interna al muro è di 22mm ed ha una sede per la guarnizione. I profilati sono di tipo isolato avendo la sagoma composta da due estrusi in alluminio collegati meccanicamente e separati termicamente mediante listelli in materiale plastico che riducono lo scambio termico tra le masse metalliche. L’interruzione del ponte termico è ottenuta dall’interposizione dei listelli separatori composti da poliammide rinforzato con fibra di vetro e caratterizzati da un basso valore di conduttività termica. Le dimensioni fisiche dei listelli sono di 20 o 23mm di profondità e di 1,8mm di spessore. Il loro bloccaggio è meccanico con rullatura dall’esterno previa zigrinatura delle sedi di alluminio per evitare scorrimenti. Il sistema di tenuta all’aria è a giunto aperto: una guarnizione centrale in EPDM inserita nel telaio fisso avente l’aletta di tenuta in appoggio diretto sul piano del profilato mobile. Nella traversa inferiore fissa dovranno essere praticate le asole per lo scarico dell’acqua; gli angoli dovranno essere sigillati con mastici per evitare le infiltrazioni di aria e di acqua. Nella traversa inferiore delle ante mobili, nel caso di utilizzo di vetri isolanti, dovranno essere praticati due fori di aerazione per la zona perimetrale del vetro. Il serramento finito dovrà presentare la superficie esterna piana con fughe di 6.mm tra un profilato e l’altro mentre all’interno il piano individuato dalle parti apribili potrà essere complanare o sporgere di 7.mm rispetto a quello delle parti fisse. I fermavetri saranno installati mediante uno scatto ottenuto per elasticità del materiale e hanno sedi per l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per la serie. Per quanto riguarda la tenuta all’aria (UNI EN 12207), all’acqua (UNI EN 12208) ed al vento (UNI EN 12210) i serramenti dovranno garantire le seguenti classi di tenuta:
Tenuta all’aria Classe 4 (UNI EN 12207 – UNI EN 1026)
Tenuta all’ acqua Classe E1050 (UNI EN 12208 – UNI EN 1027)
Resistenza ai carichi del vento Classe C 5 (UNI EN 12210 – UNI EN 12211)
Certificato ITC-CNR di Milano 0970-CPD-RP0445
Valore fonoisolante Rw = 47 dB (UNI EN 140-3-UNI EN ISO 711-1
Certificato ITC-CNR di Milano 4624-RP-08 4625-RP-08
Valore di trasmittanza Termica medio Uf = (UNI EN ISO 10077-2 *), Certificato IFR Rosenheim 432 35611...

 

DOMAL BRIGHT PA 70S


DESCRIZIONE CAPITOLATO

FINESTRE:

I serramenti sono realizzati con profilati estrusi in lega di alluminio EN AW 6060.  Il telaio fisso ha profondità totale di 67mm e 74mm; il telaio mobile, per garantire una maggiore resistenza alla pressione dinamica del vento, ha una profondità di 74mm e aletta cingivetro diritta, smussata e/o stondata. La larghezza della parete tubolare di contenimento delle squadrette di giunzione è di 18mm, compresi gli spessori delle pareti del profilato, per il telaio fisso e per quello mobile. L’aletta di sovrapposizione interna al muro è di 22mm ed ha una sede per la guarnizione. I profilati sono di tipo isolato avendo la sagoma composta da due estrusi in alluminio collegati meccanicamente e separati termicamente mediante listelli in materiale plastico che riducono o scambio termico tra le masse metalliche. L’interruzione del ponte termico è ottenuta dall’interposizione dei listelli separatori composti da poliammide rinforzato con fibra di vetro e caratterizzati da un basso valore di conduttività termica. Le dimensioni fisiche dei listelli sono di 26mm di profondità e di 2mm di spessore. Il loro bloccaggio è meccanico con rullatura  dall’esterno previa zigrinatura delle sedi di alluminio per evitare scorrimenti. Il sistema di tenuta all’aria è a giunto aperto: una guarnizione centrale in EPDM inserita nel telaio fisso avente l’aletta di tenuta in appoggio diretto sull’apposito piano inclinato del profilato mobile. Nella traversa inferiore fissa dovranno essere praticate le asole per lo scarico dell’acqua; gli angoli dovranno essere sigillati con mastici per evitare le infiltrazioni di aria e di acqua. Nella traversa inferiore delle ante mobili, nel caso  di utilizzo di vetri isolanti, dovranno essere praticati due fori di aerazione per la zona perimetrale del vetro. Il serramento finito dovrà presentare la superficie esterna piana con fughe di 6.mm tra un profilato e l’altro mentre all’interno il piano individuato dalle parti apribili potrà sporgere di 7mm rispetto a quello delle parti fisse. I fermavetri saranno installati mediante uno scatto ottenuto per elasticità del materiale o a contrasto per quelli tubolari e hanno sedi per  l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per la serie. Per quanto riguarda la tenuta all’aria (UNI  EN 12207), all’acqua (UNI EN 12208) ed al vento (UNI EN 12210) i serramenti dovranno garantire le seguenti classi di tenuta:
Permeabilità all’aria: Classe 4
Tenuta all’acqua: Classe E 1050
Resitenza ai carichi del vento: Classe C 5
Sollecitazione meccanica: 10 mila cicli

PORTE:
I serramenti sono realizzati con profilati estrusi in lega di alluminio EN AW 6060. Il telaio fisso e il telaio mobile hanno profondità totale di 67mm. La larghezza della parte tubolare è di 39,8mm, compresi gli spessori delle pareti del profilato. Coprifilo di battuta interna su muro di 22mm con sede di guarnizione di tenuta. I profilati sono di tipo isolato avendo la sagoma composta da due estrusi in alluminio collegati meccanicamente e separati termicamente mediante listelli in materiale plastico che riducono lo scambio termico tra le masse metalliche. Le dimensioni fisiche dei listelli sono di 26mm di profondità e di 2mm di spessore. Il loro bloccaggio è meccanico con rullatura dall’esterno previa zigrinatura delle sedi di alluminio per evitare scorrimenti. Il sistema di tenuta all’aria è realizzato con guarnizioni inserite nelle alette di battuta. In questo modo restano piane le superfici laterali dei profilati che consentono una migliore applicazione delle serrature con relative contropiastre e degli eventuali accessori di chiusura meccanici e/o elettrici (chiudiporta ecc.) Il serramento finito dovrà presentare le superfici interna ed esterna piane con fuga di 6mm tra un profilato e l’altro. I fermavetri saranno installati mediante uno scatto ottenuto per elasticità del materiale o a contrasto per quelli tubolari e hanno sedi per l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per la serie. Le caratteristiche di tenuta e di resistenza all’aria, all’acqua e ai carichi del vento, ottenibili
Profilati estrusi lega: EN AW 6060
- Stato di fornitura: T6
- Tolleranze dimensionali e spessori: EN 12020/2
- Tipo di tenuta: aria - acqua   
   FINESTRE - guarnizione centrale (giunto aperto)   
   PORTE     - doppia guarnizione di battuta
 - Inserimento del vetro con fermavetro e/o vetro a infilare: applicazione a scatto e/o con mollette in materiale plastico
- Dimensioni base:  
FINESTRE    - telaio fisso profondità mm 67/74                  
                 - telaio mobile profondità mm 74 
PORTE        - telaio fisso profondità mm 67                  
                 - telaio mobile profondità mm 67  
Altezza aletta sede del vetro mm 22 (altezza netta)  
Sovrapposizione al muro dei telai fissi mm 22   
Spazio per vetro e pannello variabile da mm 16 fino a mm 60, secondo il tipo di fermavetro.

 

 

DOMAL DOOR


La serie Domal Door consente la costruzione di porte ad una, due ante a battente e porte "vai e vieni". E' indicata per realizzare specchiature fisse (vetrine), con l'inserimento di porte con aperture esterna - interna e abbinamento alla serie Domal Bright per sopraluci fissi o apribili.
Dimensione base del sistema:
Telaio fisso 67 mm
Telaio mobile 67 mm
DESCRIZIONE CAPITOLATO
PORTE:
I serramenti sono realizzati con profilati estrusi in lega di alluminio EN AW 6060. Il telaio fisso e il telaio mobile hanno profondità totale di 67mm. La larghezza della parte tubolare è di 39.5mm, compresi gli spessori delle pareti del profilato. Coprifilo di battuta interna, su muro di 30mm con sede per guarnizione di tenuta. I profilati saranno di tipo isolato avendo la sagoma composta da due estrusi in alluminio collegati meccanicamente e separati termicamente mediante listelli in materiale plastico che riducono lo scambio termico tra le masse metalliche. Le dimensoni fisiche dei listelli sono di 25mm di profondità e di 2 mm di spessore. Il loro bloccaggio è meccanico con rullatura  dall’esterno previa zigrinatura delle sedi di alluminio per evitare scorrimenti. Il sistema di tenuta all’aria è realizzato con guarnizioni inserite nelle alette di battuta. In questo modo restano piane le superfici laterali dei profilati che consentono così migliore applicazione delle serrature con relative contropiastre degli eventuali accessori di chiusura meccanici e/o elettrici (chiudi porta ecc.). Il serramento finito presenta le superfici interna ed esterna piane con fuga di 8mm tra un profilato e l’altro. I fermavetri sono installati mediante uno scatto  ottenuto per elasticità del materiale o a contrasto per quelli tubolari e hanno sedi per  l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro.