Crovetti Claudio Serramenti
chi siamoprodottinovitÓcertificazionigallerynormativedove siamocontatti

 PRODOTTI->  PARETI DIVISORIE


DOMAL STOPPER PG


Finestre:
I profilati saranno estrusi in lega di alluminio EN AW 6060, secondo le norme UNI 9006/1 con stato di fornitura T6 e tolleranze dimensionali e spessori secondo le norme EN 12020/2. Il telaio fisso dovrà avere una profondità di 56 mm, mentre il telaio mobile delle finestre, per garantire una maggiore resistenza alla pressione dinamica del vento avrà una profondità di 63 mm. La larghezza della parete tubolare di contenimento delle squadrette di giunzione sara’ di 18mm, compresi gli spessori delle pareti del profilato, per il telaio fisso e per quello mobile. L’aletta di sovrapposizione interna sul muro avrà la sede per la guarnizione. Il valore dell’isolamento termico dei profilati dovrà essere: 3,23 W/Mq Il sistema di tenuta all’aria sarà giunto aperto, cioè con guarnizione centrale in EPDM inserita nel telaio fisso e avente l’aletta di tenuta in appoggio diretto sull’apposito piano inclinato del profilato mobile. Nella traversa inferiore fissa dovranno essere praticate le asole per lo scarico dell’acqua, gli angoli della guarnizione centrale del profilato dovranno essere sigillati con mastici per evitare infiltrazioni d’aria e acqua. Nella traversa inferiore delle ante mobili nel caso di utilizzo di vetri isolanti, dovranno essere praticati due fori d’aerazione per la zona perimetrale del vetro. Il serramento finito dovra’ presentare la superficie esterna piana con fughe di 6 mm tra un profilato e l’altro mentre all’interno del piano delle pareti apribili sporgerà di 7 mm rispetto al piano del telaio fisso. Fermavetri a scatto con sedi per l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per la serie. Per quanto riguarda la tenuta all’aria (UNI EN 12207, UNI EN 1026), all’acqua (UNI EN 12208, UNI EN 1027) e al vento (UNI EN 12211, UNI EN 12210) i serramenti dovranno garantire le seguenti classi di tenuta:

Tenuta all’aria = Classe 4
Tenuta all’acqua = Classe E 1050
Resistenza ai carichi del vento = Classe C 5
Prove di resistenza = 10 mila cicli ( UNI EN 107, UNI EN 9158)

Porte:
I profilati saranno estrusi in lega di alluminio EN AW 6060, secondo le norme UNI 9006/1 con stato di fornitura T6 e tolleranze dimensionali e spessori secondo le norme EN 12020/2. Il telaio fisso e quello mobile avranno profondità totale di 56mm. La larghezza della parte tubolare sarà di 41,3 mm compresi gli spessori delle pareti del profilato. L’aletta di sovrapposizione interna sul muro avrà la sede per la guarnizione. Il sistema di tenuta all’aria sarà realizzato con guarnizioni inserite nelle alette di battuta. In questo modo resteranno libere e quindi piane le superfici laterali dei profilati consentendo così un migliore applicazione delle serrature e relative contro piastre e degli eventuali accessori di chiusura meccanici e/o elettrici (chiudiporta). Il serramento finito dovrà presentare le superfici interne ed esterne piane con fuga di 5 mm tra un profilato e l’altro. Fermavetri a scatto con sedi per l’inserimento delle guarnizioni di tenuta del vetro. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per la serie

Tenuta all’ aria Classe 4 (UNI EN 12207 – UNI EN 1026)
Tenuta all’ acqua Classe 1050 (UNI EN 12208 – UNI EN 1027)
Resistenza ai carichi del vento Classe C5 (UNI EN 12210 – UNI EN 12211)
Certificato ITC-CNR di Milano Rapporto di prova 0970-CPD-RP0225
Valore di trasmittanza Termica = 3,23 W/Mq UNI EN ISO 12567-1:2002
Certificato ITC-CNR di Milano Rapporto di prova 3720/RP/04


DOMAL OFFICE


Sistema di  profilati  estrusi  in  lega  di  alluminio  EN AW  6060 secondo le norme UNI 9006/1  con  stato  di  fornitura  T6, e tolleranze  dimensionali e spessori secondo le norme EN 12020/2. Il sistema per pareti mobili dovrà avere una struttura portante composta da un unico profilato da 50 x 34 mm, utilizzato sia come montante che come traverso, consentendo così una ottimizzazione di ingombri in verticale e in orizzontale. Tali profilati verranno fissati tra di loro mediante cavallotti in acciaio. L’inserimento dei tamponamenti si ottiene con semplici accessori a gancio che, applicati a pannelli e/o visive, consentono di appendere moduli intercambiabili tra di loro sulla struttura e con bloccaggio degli stessi ottenuti su quattro punti. Tale accorgimento garantirà ai profilati portanti traversi di non dover sopportare carichi statici. I tamponamenti dovranno essere realizzati:
- con pannellatura cieca con spessore di 18 mm sui due lati della parete,
- con soluzioni vetrate semplici centrali,
- con soluzioni vetrate semplici laterali sui due lati della parete,
- con soluzioni vetrate centrali con vetro isolante,
- con soluzioni vetrate semplici laterali semistrutturali sui due lati della parete
- con soluzioni vetrate semplici laterali strutturali sui due lati della parete.
Le soluzioni visive saranno realizzate con profilati in alluminio tagliati a 45°, assiemati per mezzo di squadrette in alluminio, supportate da squadrette di allineamento in acciaio inossidabile a contrasto fissate con grani a coppa. La realizzazione di moduli apribili (porte) dovrà avvenire con profilati in alluminio aventi possibilità di pannellatura fino a 40 mm di spessore e/o con vetrature semplici e/o isolanti, con eventuali sopraluce fissi e/o apribili. Gli attacchi laterali a muro e gli attacchi a soffitto dovranno essere previsti con profilati a cannocchiale e relativi accessori di compensazione e spinta per poter recuperare eventuali differenze di misure e fuori livello dei soffitti, dei muri e dei pavimenti. La linea di unione dei vari elementi tamponanti sarà garantita da vie di fuga omogenee da 7 o 18 mm aperte mascherabili con guarnizioni o con profilati “omega” aventi cartelline in materiale plastico coprifissaggio. Saranno possibili collegamenti a due vie di linea, due vie ad angolo, tre e quattro vie con tutti i tamponamenti a disposizione. Accessori e guarnizioni dovranno essere quelli studiati e realizzati per questa serie.
- Profilati estrusi lega: EN AW 6060
- Stato di fornitura: T6
- Tolleranze dimensionali e spessori: EN 12020/2
- Dimensioni e caratteristiche del sistema: struttura portante realizzata con un unico profilato di mm 50x34 per montanti e traversi
- Applicazione dei tamponamenti e spessori: tramite un apposito   accessorio a “gancio” applicato ai pannelli, in 4 punti sui montanti verticali Pannelli ciechi sp. mm 18-20
Soluzioni con vetro unico centrale, doppio complanare da mm 4-6, con vetro camera centrale max mm 22, oppure con applicazione “semistrutturale” da mm 6. Spessore totale finito della parete: mm 92-96
- Inserimento moduli porta: la realizzazione dei moduli porta   è stata progettata in abbinamento all’esistente DOMAL INDOOR
- Passaggio impianti: grazie ad un profilo speciale (zoccolo inferiore) è possibile il passaggio di cavi e l’apposizione sui montanti delle porte degli interruttori incassati ad ingombro ridotto (PORTA PANNELLO CIECO)